Anonim
Image

Credito fotografico: Robbie McClaran

Clackamas High School Sistemi sostenibili.

Image

Clackamas High School Sistemi sostenibili.

Forse sto diventando un ottimista completo ", ammette Thomas Burleson, uno studente del corso di biologia del primo periodo di Andrew Gilford alla Clackamas High School, a Clackamas, Oregon." Ma penso che possiamo cambiare il mondo ".

Proveniente da uno studente in un piccolo angolo del pianeta, questa affermazione sembra un po 'esagerata. Ma se cambiare il mondo significa pensare a livello globale, agire a livello locale e fare piccoli passi verso obiettivi encomiabili, gli studenti e gli insegnanti di Clackamas - una delle prime scuole verdi della nazione quando il loro edificio è stato aperto nel 2002 - sono sulla buona strada per fare il pianeta un posto migliore.

Grazie alle strutture scolastiche che incorporano approcci all'avanguardia per l'efficienza energetica e la progettazione sostenibile e i curricula infusi con la gestione ambientale basata sui servizi, Clackamas mira a un approccio olistico alla consapevolezza ambientale in cui gli studenti studiano e praticano modi per vivere alla leggera sulla terra .

La manifestazione accattivante degli obiettivi verdi della scuola è il suo edificio, vincitore di una preziosa certificazione d'argento da parte del Green Building Council degli Stati Uniti e di numerosi riconoscimenti da parte di grandi talenti come la rivista online della National Geographic Society The Green Guide. Vaste quantità di luce naturale inondano le stanze: tubi di luce, lucernari e mensole di luce riflettente, nonché pannelli solari sul tetto, contribuiscono in larga misura alla riduzione del 44 percento dell'edificio dei costi energetici.

Altre caratteristiche sostenibili includono pannelli del controsoffitto riciclato e pareti divisorie in plastica e pareti in muratura di cemento che fungono da masse termiche per stabilizzare le temperature interne. I sensori che monitorano l'occupazione, l'illuminazione e l'anidride carbonica assicurano che luce e aria siano fornite solo se necessario, che la ventilazione naturale sia incorporata in tutte le classi e che la conservazione delle zone umide circostanti della scuola crei un paesaggio a bassa manutenzione.

Gli studenti di Clackamas apprezzano il potere - e l'estetica - del design illuminato dall'ambiente. In effetti, le funzioni ecologiche dell'edificio sono integrate nell'apprendimento degli studenti ove possibile: un'aula ospita un software di monitoraggio che consente agli studenti di osservare i pannelli solari della scuola e modificare gli angoli per la massima produzione di energia.

Nel frattempo, all'interno della struttura eco-punto di riferimento, un'enfasi sulle connessioni della comunità e l'apprendimento basato sui servizi informano la vita scolastica e i curricula. Dall'apertura della scuola, questo impegno ha coinvolto gli studenti nella pulizia e nel ripristino delle zone umide locali, nella creazione e nel mantenimento di un programma di riciclaggio scolastico, nell'analisi e nella riduzione dei propri rifiuti, nella misurazione dei livelli di E. coli nei fiumi locali e nella condivisione dei dati con Dipartimento di Stato dell'agricoltura. "Indipendentemente dalla struttura in cui ci troviamo, stiamo cercando di costruire un'etica ambientale in questi bambini", spiega l'insegnante Andrew Gilford.

Image

Field of Dreams: Jessie Loter (a sinistra) e Alex Dolbey, studentesse di Clackamas, fare i compiti in classe significa uscire.

Soluzione di inquinamento

Le partnership con organizzazioni esterne alla classe - e un solido elenco di escursioni sul campo - sono state fondamentali per gli obiettivi della scuola. "Lavoriamo con SOLV, la più grande organizzazione no profit del Nord-Ovest", afferma Rod Shroufe, un insegnante di scienze ambientali e biologia le cui molteplici iniziative ecologiche hanno avuto un'enorme influenza su Clackamas. "Il loro obiettivo è la gestione dello spartiacque, con particolare attenzione al coinvolgimento della comunità".

Il programma Green Team di SOLV porta gli esperti nelle aule e mette gli strumenti nelle mani degli studenti, aiutando studenti e insegnanti a ripristinare i flussi locali raccogliendo rifiuti, sradicando specie di piante non native e piantando migliaia di alberi, tra gli altri progetti.

"Stiamo cercando di portarli fuori il più possibile, per infondere quel senso di amministrazione e senso di proprietà", afferma Andrew Gilford, i cui studenti di biologia visitano regolarmente anche le zone umide circostanti della scuola, che fungono da laboratorio di apprendimento all'aperto.

Questa proprietà diventa chiara quando gli studenti vedono il loro lavoro utilizzato per supportare un vero cambiamento nella protezione delle risorse naturali della comunità. Le lezioni di Gilford partecipano allo Student Watershed Research Project, un programma della Portland State University che supporta l'educazione ambientale e aggrega dati raccolti da studenti di alta qualità per l'uso al di fuori della classe. "Ogni volta che c'è un piano di gestione del flusso che entra in atto in Oregon", spiega Gilford, "esiste una legge statale che dice che devi usare tutti i dati disponibili quando inizi a fare il tuo piano, quindi i dati provenienti dal SWRP finiscono per essere tirati tutto il tempo ".

Come parte del loro lavoro con il progetto, l'anno scorso gli studenti di biologia di Gilford hanno testato la qualità dell'acqua di una serie di flussi locali e ogni classe ha partecipato a un diverso progetto di sensibilizzazione della comunità che ha dato alle loro lezioni un impatto reale. I progetti includevano la collaborazione con agenzie locali di gestione delle risorse per insegnare ai quarta elementari sulla conservazione dell'acqua e presentare i loro risultati - e i loro piani per la pulizia degli spartiacque - durante una conferenza studentesca presso la Portland State University.

Una classe ha anche scoperto livelli di E. coli nell'acqua che, in alcune aree, erano trenta volte più alti della soglia legale dello stato. I danni causati da un importante branco di bufali d'acqua da parte di un importante sviluppatore immobiliare, hanno scoperto, rappresentavano una minaccia significativa per gli habitat locali di salmoni e steelhead, nonché per una popolare area di nuoto. Sebbene l'inquinamento sia stato a lungo una preoccupazione dei vicini e degli attivisti ambientali, i dati raccolti dagli studenti hanno contribuito a giustificare la successiva applicazione da parte del Dipartimento dell'agricoltura dello stato e del Dipartimento della qualità ambientale.

Il risultato, per gli studenti, è stato un sentimento di vera realizzazione. La studentessa Lara Mishler afferma che presentare i dati di E. coli al Consiglio del bacino idrografico del bacino del fiume Clackamas "ha davvero cambiato la nostra visione di tutto ciò, perché per noi erano solo numeri, mentre lo facevamo. Una volta che li abbiamo presentati e abbiamo visto il ragazzo vicini che erano davvero frustrati da tutto l'inquinamento, si trasformò in un'esperienza reale e personale piuttosto che in numeri o prove. "

Aggiunge lo studente Adam Young, "Stiamo iniziando un cambiamento che alla fine renderà l'acqua della Contea di Clackamas più sana e più sicura da bere. Direi che stiamo facendo la differenza, o almeno a partire. Stiamo facendo da catalizzatore ".

Image

Diversione delle discariche: uno studente recupera materiale riciclabile che è stato gettato nella spazzatura.

Trash Talk

Mantenere la propria casa in ordine è un'altra priorità per gli studenti di Clackamas, che ora possono seguire una lezione sui sistemi sostenibili per monitorare l'impatto della scuola sull'ambiente. "Avevamo davvero bisogno di un gruppo a tempo pieno interessato ad esaminare le nostre pratiche quotidiane", afferma l'insegnante Rod Shroufe, che ha lanciato il corso. Gli studenti della classe, dice, "non fanno altro che concentrarsi sul tentativo di renderlo più ecosostenibile qui".

Studiano le proprie impronte ecologiche e studiano energia sostenibile, sviluppo urbano, produzione alimentare, trattamento delle acque reflue, modelli di trasporto e smaltimento dei rifiuti. Gestendo il proprio centro di riciclaggio presso la scuola, gli studenti si impegnano in azioni dirette - scavando sacchi di immondizia e trasportando montagne di lattine e bottiglie - che li coinvolge ulteriormente nella scuola e nella comunità.

"Si incazzano con i bambini che gettano via oggetti riciclabili", dice Shroufe. "C'è un grande pezzo di apprendimento semplicemente facendo il root su questo su base giornaliera." Per migliorare le abitudini dei loro compagni di studio, i bambini dei sistemi sostenibili hanno creato obiettivi per il corpo studentesco e tenuto presentazioni di dieci minuti in tutte le classi del campus. La mossa, insieme ad altri sforzi di sensibilizzazione, ha prodotto grandi risultati: rispetto agli anni precedenti, la quantità di materiali riciclabili che gli studenti sono stati in grado di raccogliere è aumentata vertiginosamente. "C'è una forte pressione da riciclare", dice Jeff Erdman, assistente principale e direttore atletico di Clackamas.

E ciò che inizia a scuola tende a viaggiare con gli studenti. Rachael Doornbos, uno studente di sistemi sostenibili, è passato dalla bottega di spazzatura a scuola alla lettura della rivolta in casa. "Abbiamo dovuto fare controlli sulla spazzatura, passare attraverso la spazzatura e vedere quante cose le persone non riciclano", dice. Ora, aggiunge, "ricicliamo a casa mia e io urlo a tutti quelli che non lo fanno nella mia famiglia".

Lo studente Roland Fornataro ha convinto la sua famiglia a passare all'energia verde attraverso la società di servizi locali; Il compagno di classe Alex Young riferisce che, dopo che la sua classe ha inviato lettere sul riscaldamento globale al presidente George W. Bush, lui e i suoi amici "sono tornati a casa e ne hanno parlato con i nostri genitori, e questo è diventato più un problema. Abbiamo iniziato a riconoscere il fatto che qualcosa non andava. "

Dice Kourtney Jacobs, "Lo stereotipo degli studenti delle scuole superiori è che siamo negligenti, che non ci importa di cose come l'ambiente. Quando dimostriamo che possiamo fare la differenza".

Anche se "è una lotta in qualsiasi istituzione per costruire una cultura del buy-in", afferma il professor Andrew Gilford, ci sono piani per ulteriori progetti ambientali a Clackamas. Il compostaggio dei rifiuti alimentari si svolge nell'ambito di un progetto di vermicoltura nella classe dei sistemi sostenibili di Rod Shroufe, ma il prossimo anno la scuola otterrà unità di autocompassimento chiamate Earth Tubs (ognuna completa di un motore elettrico, un sistema di aerazione e un biofiltro) .

Gilford e Shroufe stanno anche lavorando per installare software di monitoraggio dei pannelli solari in più classi e Shroufe prevede di avviare un programma di orticoltura che includerà l'apprendimento dei servizi nelle serre locali. "Vogliamo portare alcune cose in modo che i bambini inizino a vedere da dove viene la loro scorta di cibo", dice. "Proprio come piantare alberi nel tuo quartiere ha molto significato, così come produrre il tuo cibo".

Quando i fondi per lo sforzo di riciclaggio della scuola iniziarono a diminuire, Shroufe si protese oltre la scuola, scrivendo e acquisendo sovvenzioni da organizzazioni locali, come la Partnership per il riciclaggio della contea di Clackamas. Ora è in grado di finanziare i progetti di classe sui sistemi sostenibili e altre innovazioni eco-compatibili nella scuola quasi interamente attraverso il rimborso di denaro da cartucce di inchiostro e altri oggetti riciclabili. "Tra le cartucce e il denaro delle lattine, quest'anno ho quadruplicato il budget scientifico per il mio dipartimento", afferma.