Anonim

Il pubblico ha optato per una sessione molto attesa alla conferenza Collaborative di livello intermedio, una conferenza di educazione statale nel Vermont. Jen Hill, una bibliotecaria superstar e agente di cambiamento, ha iniziato osservando che la sessione si sarebbe concentrata sui modi in cui la voce degli studenti aveva modellato le politiche scolastiche chiave relative all'apprendimento personalizzato.

E poi ha consegnato la presentazione agli studenti.

Gli studenti hanno offerto la loro prospettiva su ciò che andava bene con l'apprendimento personalizzato e su ciò che doveva cambiare in futuro. Hanno descritto dettagliatamente le loro attività di leadership facendo riferimento al continuum della voce degli studenti come un quadro per l'evoluzione del loro lavoro. Durante la sessione di domande e risposte, hanno fornito consigli sinceri che erano immediatamente applicabili ai membri del pubblico.

La sessione è stata sincera, persuasiva, perspicace e pratica. Cosa potrebbe chiedere di più un educatore?

I presentatori degli studenti stanno diventando sempre più comuni alle conferenze sull'istruzione nel Vermont. Alla conferenza Dynamic Landscapes di maggio, ad esempio, c'erano oltre 100 studenti che presentavano o partecipavano per migliorare l'apprendimento professionale degli educatori. Questa è una presenza sostanziale degli studenti per una conferenza di due giorni con una media di 350 partecipanti al giorno.

Mentre è particolarmente importante mettere gli studenti in primo piano e al centro di eventi che hanno lo scopo di promuovere e supportare l'apprendimento centrato sullo studente, direi che la prospettiva dello studente migliorerà quasi ogni tipo di apprendimento professionale da parte degli educatori.

Image

Per gentile concessione di Tom Drake e Life Z. LeGeros

Gli studenti del Vermont escono per presentare il loro lavoro e le loro idee durante una conferenza.

Image

Gli studenti del Vermont escono per presentare il loro lavoro e le loro idee durante una conferenza.

5 motivi per portare gli studenti alle conferenze

1. Il tuo pubblico lo apprezzerà: i cambiamenti nella pratica sono ascoltati in modo diverso quando sono descritti dagli studenti. Soprattutto quando il tuo pubblico include educatori, le pratiche che stai promuovendo e i rischi che stai assumendo suoneranno molto più autentici e convincenti provenienti dagli studenti. Dopo una sessione guidata da uno studente, un insegnante si è rivolto a me e ha detto: "Devo creare un'aula in cui gli studenti stanno conducendo, come questi bambini".

2. I tuoi studenti si presenteranno a un pubblico autentico: gli studenti potranno fornire la loro prospettiva - e potenzialmente condividere il loro lavoro, a seconda del tuo argomento - agli educatori interessati, sottolineando lo scopo della scuola in generale e le pratiche che stai presentando in particolare. Sia che gli studenti presentino progetti che hanno creato o condividano idee come leader degli studenti, le conferenze sono la sede ideale per un evento culminante.

3. I tuoi studenti saranno coinvolti e responsabilizzati: i giovani sono motivati ​​e ispirati quando le loro idee sulla scuola e l'apprendimento sono al centro della scena. Si rendono conto che apportano preziose competenze come studenti che arricchiscono l'apprendimento professionale degli educatori. Come ha affermato uno studente dopo aver facilitato un seminario anti-pregiudizio per gli educatori, "Ero davvero ascoltato".

4. I tuoi studenti impareranno: gli studenti avranno la possibilità di approfondire la logica e il design della tua pratica di insegnamento. Si impegneranno nella metacognizione mentre riflettono sulle loro esperienze e acquisiscono una migliore comprensione dell'apprendimento e di se stessi come studenti. Se presentano un progetto specifico, solidificheranno il loro apprendimento.

5. Sarai ispirato: i tuoi studenti si faranno avanti e ti stupiranno con la loro premurosità e performance, e apprezzeranno la tua fiducia in loro. La tua volontà di cogliere l'occasione e fornire una piattaforma pubblica per la leadership e il feedback degli studenti può ricordarti il ​​potere trasformativo che hai come educatore.

Oltre a questi vantaggi per il tuo pubblico, i tuoi studenti e te stesso, lasciare che gli studenti guidino l'apprendimento professionale sposta la mentalità di come cresciamo come educatori. Come afferma John Craig, uno degli organizzatori di Dynamic Landscapes, "I presentatori degli studenti non cambiano solo le sessioni, cambiano le conversazioni che avvengono durante l'intera conferenza".

E portare gli studenti alle conferenze può cambiare la conversazione anche nella tua scuola. La Crossett Brook Middle School del Vermont ha impiegato un intero carico di studenti per presentare in diverse sessioni. Il quindici percento degli studenti, insieme al loro preside e a diversi insegnanti, sono rimasti fuori dall'edificio per un giorno per condividere le loro attività di leadership e le lezioni apprese in diverse sessioni. Questo tipo di massa critica riflette e rafforza una cultura centrata sullo studente.